Se state pensando di cercare un nuovo lavoro, o indirizzarvi verso una nuova carriera, ora è il momento giusto.

Il 2018 è alle porte, ed è il momento di iniziare a preparare la lista dei buoni propositi per l’anno nuovo: la tecnologia permetterà a molti lavori di evolvere, di svilupparsi, di cambiare e, in vista di questi cambiamenti, sarà necessario essere sempre più flessibili e dinamici. Ci saranno sempre più lavori per ora neanche lontanamente immaginabili, e dobbiamo stare pronti a cogliere le nuove occasioni.

Quindi, quali lavori saranno super ricercati nel 2018?

Data Scientist

La quantità immensa di dati ci travolge, sia a livello lavorativo che individuale. Ed è per questo che esistono i data scientists, i quali hanno il compito di ricavare insights da enormi quantità di dati, con il solo scopo di aiutare a definire gli obiettivi aziendali. Questo ruolo sta diventando sempre più importante, e sarà sempre più richiesto anche nel campo delle missioni spaziali, della saluta digitale, e dell’AI. Entro il 2020 saranno richiesti ben 100.000 data scientists, e questa ingente richiesta riguardano anche l’Italia: l’anno scorso le richieste di specialisti in questo settore sono aumentate del 137%  (come riportato dall’Italian labour market digital monitor).

Se cerchi lavoro in questo settore, guarda le nostre posizioni più interessanti da JobrapidoDalani, Lesara, Kreditech, e N26.

 

IT Architect

Gli IT Architect (o Solution Architect) hanno l’obiettivo di supportare l’evoluzione delle architetture di integrazione IT, l’implementazione dei processi di business, e di definire l’architettura del sistema informativo da realizzare. Si occupano del design del sistema IT per le aziende, e devono conoscere in maniera approfondita l’ambiente IT, i processi aziendali e le esigenze del cliente. Un lavoro molto digital e molto richiesto.

Se questa sfida non vi spaventa, guardare le nostre posizioni da Dalani e Eolo.

System Administrator

Il System administrator si occupa di gestire, adattare e mettere a punto i sistemi collegati in rete, risolvendo i vari problemi che via via si possono presentare. Inoltre, dalla ricerca dell’Osservatorio Competenze Digitali 2017, è emerso un aumento generale della richiesta System Analysts (+30%). Come molti lavori nel settore IT, un System Administrator dovrebbe di mostrare grandi doti di problem solving, comunicazione, e analisi.

Se non vedete l’ora di mostrare le vostre doti da problem solver, controllate le nostre posizioni aperte da Crédite Agricole, ThinkOpen e Musement.

E-commerce Manager

Tra tutti i profili più richiesti nel camp tech, le figure professionali impiegate nell’e-commerce sono tra quelle più ricercate da parte delle aziende. La struttura di un sito e-commerce, come Amazon o Zalando, è estremamente articolata, e necessita di figure professionali che se ne occupino costantemente. Salgono così le richieste di figure come l’e-commerce manager, figure in grado di guidare online delle realtà spesso fortemente concentrate e radicate in questo tipo di mercato. Attualmente, stiamo assistendo a una rapida crescita della richiesta di posizioni lavorative specializzate sulle attività online.

Se l’e-commerce è la tua passione, controlla le posizioni di  MondadoriDalaniSpencer e Houzz,

Database Administrator

Il database administrator è quel professionista che, all’interno di un’azienda, si occupa di installare, configurare e gestire sistemi di archiviazione dei dati, più o meno complessi, consultabili e spesso aggiornabili per via telematica. Le sue responsabilità lo rendono garante dell’integrità del sistema informatico dell’azienda ed essendo un esperto di IT, la sua figura è davvero essenziale in azienda. Ne serviranno sempre di più (e sempre più bravi).

Se stai cercando un lavoro in questo campo, dai un’occhiata alle posizioni di Dedalus, SumUp, Kreditech e Crédit Agricole.

 

Il 2018 porterà ad una grandi richiesta di profili digitali, di esperti di big data, architetti IT, sistemisti, esperti del commercio online e amministratori di database. In un mondo sempre più digital, essere specializzati in queste professioni è una mossa intelligente e un investimento sul proprio futuro. Come scritto su “Il Sole24 ore” questa mattina, stiamo affrontando una svolta tech che cambierà sempre di più il mondo del lavoro.

Nel prossimo anno si prevede un aumento delle assunzioni per gli under 35, mentre dal 2019 il limite andrà sotto i 30 anni. Ciò dovrebbe, secondo il governo, creare 423.800 posti stabili nel 2018. La previsione dei prossimi tre anni vedrà una sempre maggiore richiesta di figure professionali high skill (+29% rispetto al +21% di quelle low skill). Si cercheranno sempre più persone specializzate, con le competenze tecniche tanto apprezzate dalle aziende, e pare che nel 2018 si registrerà una crescita del 15% annua degli annunci di lavoro online per esperti di big data, sicurezza, e IT.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *