Tech Challenge: Francesco Pirri – Digital Leader, Publicis Groupe

Tech Challenge: Francesco Pirri – Digital Leader, Publicis Groupe

Questa settimana per la rubrica di Meritocracy “Tech Challenge” abbiamo chiacchierato con Francesco Pirri , Digital Leader di Zenith, agenzia  media all’interno di Publicis Groupe. 

 
  1. Che impatto ha avuto il lockdown sulla comunicazione della tua agenzia? Nel lavoro di Team come avete reagito alle conseguenze di questa emergenza? 

Il lockdown ha semplicemente accelerato e perfezionato dei processi che erano già in atto; Zenith ha un forte carattere internazionale, quindi gli applicativi per collaborare a distanza con i colleghi esteri (come Teams, Google meet, zoom, ecc) erano già in uso e con il lockdown sono diventati lo standard.

Non abbiamo subito nessun rallentamento nelle operatività e tantomeno nei rapporti con i clienti, anzi per alcuni versi il lavoro in remoto ha migliorato la produttività (per esempio limitando i tempi per le riunioni). Detto questo, la componente umana è venuta meno, e con essa anche le chiacchiere con i colleghi che aiutano a crescere professionalmente (davanti la macchinetta del caffè si fanno sempre le migliori scoperte ☺) 

  1. In ambito Advertising, quali sono le sfide tecnologiche più interessanti su cui tu e il tuo team dovrete lavorare nei prossimi mesi? A tuo avviso, su quali valori e tecnologie dovranno fare affidamento i Brand per comunicare il cambiamento che stiamo vivendo?  

Diventerà sempre più importante aiutare i brand nelle vendite dirette e nel tracciare l’efficacia della comunicazione. La pandemia ha dato un input chiaro ai nostri clienti, a noi stessi e alle aziende martech: da una parte bisognerà investire su campagne digital a performance che portino conversioni sul sito o sul punto vendita; dall’altra parte dovremo dotarci sempre di più di tecnologie in grado di misurare la performance in modo da poter analizzare bene il tipo di investimento fatto: ne è valsa la pena?

Insomma, prevedo un aumento di attività tattiche misurabili che consentano al cliente di rendere efficiente ed efficace la propria comunicazione, e credo fortemente che il vero campo di gioco su cui i giganti della tecnologia si scontreranno sarà quello dei modelli di attribuzione: quale canale mi ha portato la conversione?

  1. Immagini di poter accrescere il tuo team con nuovi collaboratori? Quali skills deve avere un candidato per poter affrontare le sfide che avete davanti? 

L’obiettivo è quello di ampliare il team per affrontare al meglio le diverse e continue sfide del nostro lavoro; il collaboratore ideale è una persona curiosa, che sa un po’ di tutto e che cerca di risolvere sempre la situazione. Non si deve abbattere di fronte alle difficoltà, e deve affrontare la vita con il sorriso.

Il bello del nostro lavoro è quello di potersi confrontare sempre con nuove sfide, e per affrontarle devi avere un po’ di inventiva (che viene dalla curiosità) un po’ di senso pratico e un po’ di pelo sullo stomaco (che viene dal sorriso). 

Vuoi lavorare in Publicis Groupe?

Scopri le posizioni aperte su Meritocracy.is!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *